Quel tuo sguardo fedele mi appaga e riempie il cuore. Vuoi esserci il giorno del nostro matrimonio?

Quel tuo sguardo fedele mi appaga e riempie il cuore. Vuoi esserci il giorno del nostro matrimonio?

“All the pay I need
comes shining through his eyes
I don’t need no cold water
to make me realize that”

Ricordate “Martha my dear” dei Beatles? E “I love my dog” di Cat Steven? Brani che hanno fatto la storia della musica internazionale, dedicati ai compagni di vita di Paul McCartney e Yusuf Islam. La musica legata agli animali di compagnia esiste da sempre, e da sempre è rivelatrice di affetti familiari.

PERCHE’ LUCKY CI HA CAMBIATO LA VITA

Conoscete tutti il nostro Lucky immagino. Posso dirvi che da quando è entrato nelle nostre vite, la nostra casa non è più la stessa. E’ difficile spiegare l’amore per un cane a chi non l’ha mai provato. Torna a casa in auto con Claudio, è il primo poi a varcare la soglia di ingresso. Corre verso di me e mi riempie di attenzioni come a volermi far intendere che gli sono mancata. Ha il suo angolo preferito, osserva mio marito mentre toglie il cappotto e lo segue con lo sguardo nella sua routine. Qualche volta, spesso in realtà, se ha particolarmente bisogno di compagnia, ci segue in bagno come fosse la nostra ombra. Se per caso mi sento sola o sono un po’ giù, ha la capacità di leggere i miei pensieri e mi guarda con gli occhi dell’amore più puro che io abbia mai conosciuto. Ringrazierò mio marito sempre per averlo così fortemente voluto, per averlo scelto, per essersi dedicato a lui con così tanta sincerità e passione da aver dato un senso nuovo alle nostre vite.

Per questa straordinaria quotidianità e per molto più di questo, Lucky è una presenza fondamentale nella mia vita. E’ la mia famiglia. Farei qualsiasi cosa per lui, come lui per me.

UN CANE E’ PARTE DELLA FAMIGLIA, ECCO PERCHE’ MERITA UN POSTO IN PRIMA FILA

Ecco perché è importante che il proprio cane possa condividere con i suoi affetti gli attimi più significativi della vita. Il matrimonio è senza dubbio uno di quelli. E’ possibile allora coinvolgere il vostro amico a quattro zampe in occasione del più romantico dei momenti di coppia? Assolutamente sì! Anzi, è doveroso.

Innanzitutto avrà meritato un posto in prima fila. Si sarà sorbito le ansie dei mesi che precedono le nozze, le insicurezze, i bisticci di coppia, le lacrime agitate. Magari vi avrà consolato sul divano davanti alla tv mentre affogavate i nervi nel barattolo del gelato. La sua presenza sarà quasi una medaglia di merito per aver accolto le vostre frustrazioni senza mai lasciarvi soli.

COME GESTIRE LA PRESENZA DEL VOSTRO CANE IL GIORNO DEL MATRIMONIO

La verità è che il vostro matrimonio senza di lui non sarebbe lo stesso. Trascorrereste la giornata a pensare che vi manca. Avrà mangiato? Sarà offeso? Al contrario, averlo accanto a voi vi darà un’avvolgente sensazione di completezza. Sappiate allora che dovrà essere accanto a voi in ogni momento. E’ bene quindi organizzarsi con tempo. Bisognerà conferire con il parroco della chiesa scelta per la cerimonia e con i ristoratori della location. Una volta avuto l’ok sarà necessario ingaggiare un dog-sitter che si occuperà di lui per l’intero corso della giornata. Se il cane è ben educato e sa stare in mezzo alla gente potrete far sì che sia lui a portare le fedi all’altare. Sarà un modo per esaltare l’intimità della vostra nuova famiglia.

Al ristorante occorrerà un’adeguata organizzazione. Il cane potrà essere accanto agli sposi in ogni frangente che non implichi la consumazione del pasto. Ci saranno sempre invitati che non vedono di buon occhio la presenza di un animale domestico durante il pranzo o la cena. E’ giusto che tutti godano di un evento piacevole. Ecco allora che durante le portate il cane verrà accompagnato fuori dalla sala, possibilmente in uno spazio a lui dedicato (ed eventualmente ai cani degli invitati), necessariamente all’ombra. Ne sarà felice anche lui! Potrà bere, mangiare, giocare, correre, riposare e fare amicizia.

Vorrei darvi un consiglio. Chiedete al vostro fotografo di fargli qualche scatto. Le istantanee di “fido” nel vostro giorno speciale saranno uno dei souvenir ai quali resterete più legati.

Infine un accenno al dog look. Come vestire il cane il giorno del matrimonio? Una sola regola, ma fondamentale. Non fate nulla che possa renderlo buffo o ridicolo agli occhi degli altri. Il cane va rispettato. Suggerisco un fiocco o un nastro di richiamo al mood del matrimonio, o al massimo un papillon. Nulla più.

FAMIGLIA PUO’ SIGNIFICARE TUTTO, L’IMPORTANTE E’ CHE CI SIA AMORE

Quando io e Claudio ci siamo sposati Lucky non c’era. Mi risposerei solo per renderlo partecipe di un momento tanto importante. Se avessi pensato a tutto questo prima di adottarlo avrei faticato a trovarne il senso, sono onesta. Oggi tre sposi su cinque mi chiedono di avere il proprio cane il giorno delle nozze. Ebbene facciamolo! Diamo valore ai nostri affetti e ai nostri sentimenti senza convenzioni. Non potrà essere il giorno perfetto senza una presenza tanto importante, soprattutto se questo significasse una punta di malinconia negli occhi e nel cuore.

Virginia Mòllica



×