DESTINATION WEDDING IN SICILY, COME ORGANIZZARE UN MATRIMONIO ESCLUSIVO IN TEMPO DI COVID

DESTINATION WEDDING IN SICILY, COME ORGANIZZARE UN MATRIMONIO ESCLUSIVO IN TEMPO DI COVID

Destination wedding? Sì, nell’affascinante e suggestiva Sicilia.

Mi direte, sei di parte? Probabile, ma con cognizione di causa. Ci lasciamo prendere da una routine giornaliera che rende il nostro mondo un posto qualunque. Dimentichiamo i colori, i profumi. Ci facciamo assorbire dalla nostra ordinarietà perdendo di vista la straordinarietà del quadro che ci circonda.

In questo, l’emergenza che stiamo attraversando può aprirci gli occhi. Vedete amiche mie, credo che dovremmo tutti cercare di riscoprirci piano piano. Riscoprire noi stessi e le bellezze che ci circondano, che fanno parte in maniera quasi scontata delle nostre vite.

Con mio marito Claudio ci ritroviamo spesso a parlare di quello che ci sta accadendo. Lo facciamo come coppia, come famiglia, ma anche come professionisti, vittime delle difficoltà di questo spaccato di storia che resterà impresso nelle pagine nere di questo Paese. Avete imparato a conoscerci, non siamo gente che lamenta la crisi, non ci facciamo abbattere. Guardiamo alla ripresa, scavalcando ad occhi chiusi questi mesi di incognita e tensione.

Ma cosa c’è dall’altra parte? Cosa ci aspetta dopo la salita?
Da questo vogliamo partire. Da questo vogliamo lasciarci ispirare. Allora cominciamo dall’ovvio. La nostra forza è la nostra terra. E allora facciamo in modo che ci venga in aiuto. E viceversa.

Il nostro viaggio verso il destination wedding comincia adesso! Il concetto è semplice: partire dalla location allestita nel rispetto delle vostre aspettative e trasformata nella versione realistica del vostro sogno, per poi uscire dal cancello e avventurarsi vesto una honey moon spiccatamente sicula.

Da un lato la possibilità di spostarsi verso le piccole isole, come le Eolie, piuttosto che le Egadi. In quel caso la vostra luna di miele sarebbe alla scoperta dell’incontaminato, della tradizione rimasta fedele alla vegetazione rigogliosa del Mediterraneo. Un’oasi di pace, una passeggiata nell’intimità dell’agreste, così come si faceva un tempo, quando stare da soli dopo il fatidico sì era il primo grande momento di libertà di coppia. Stavolta quella libertà avrà un sapore diverso. Sarà l’occasione per vivere la natura dopo mesi di restrizioni e cemento, circondati dal rumore del mare, ricordando i momenti speciali del giorno del matrimonio, guardando le foto degli invitati e godendo di una lontananza voluta, non imposta. Piccolo consiglio, se potete visitate le isole con il gommone, è un’esperienza unica!

Dall’altro un tour avvincente lungo la costa del nord, piuttosto che sui litorali illuminati dall’Etna in fiamme. Ci sono siti straordinari da visitare. Zaino in spalla, crema protettiva e tanta voglia di ammirare lo spettacolo unico di madre natura. Dal teatro greco di Taormina a spiovente sul mare, alla suggestiva isola di Ortigia, a Siracusa. E poi ancora le Gole dell’Alcantara e, il borgo incantato di Marzamemi e, più ad Ovest, il ritorno al passato lungo la Valle dei Templi. In questo caso io mi sposterei in moto! Un viaggio on the road col vento in faccia.

E cosa ne pensate di una mini crociera in barca? Salpare da Messina dopo il ricevimento e avventurarvi in un viaggio intorno alla Sicilia? I tramonti più belli sono quelli circondati da nient’altro che il mare.

Potete fare tutto! Mangiare di tutto e fare scorta di primizie di stagione. Qualsiasi sia la vostra preferenza, possiamo pianificare una destination wedding esclusiva, nel segno dell’esclusività di coppia. L’intera organizzazione può seguire un preciso fil rouge, Dalla mattina delle nozze, alla cerimonia in Villa, alla luna di miele. Potremmo addirittura impostare il mood del matrimonio sul viaggio di nozze, richiamando i siti di interesse che intendete visitare, omaggiandone la cultura culinaria.

Lasciamoci travolgere dalle nuove esperienze. Non fermiamoci alle restrizioni e ai vincoli. Andiamo alla scoperta di quelle che possono essere invece le soluzioni. Immaginiamo di metterci al servizio dei protocolli e da lì dare vita ad un evento esclusivo. Facciamo cose che non avremmo immaginato, stravolgiamo il concetto di wedding, così come lo conosciamo.

Virginia Mòllica

Io sono qui per questo. Per supportarvi, per illuminarvi. Per mostrarvi soluzioni, per risolvere i vostri dubbi. E allora ribadisco, tutto si può fare! Cambiano i tempi, le possibilità, le risorse. Ma con loro cambiano le opportunità. E ricordate, è nelle difficoltà che viene fuori la nostra scorza dura.



×