MILLENNIAL, GENERAZIONE Y E GEN Z: IL MATRIMONIO DI DOMANI E’ UN INNO ALLE NUOVE POSSIBILITA’

MILLENNIAL, GENERAZIONE Y E GEN Z: IL MATRIMONIO DI DOMANI E’ UN INNO ALLE NUOVE POSSIBILITA’

Nuove generazioni e matrimonio, è tempo di nuove idee. Il binomio amiche mie è a dir poco esplosivo.

I tempi cambiano e con loro le occasioni. Non sarebbe corretto imporre ai giovani d’oggi le convenzioni delle nozze classiche. Quei particolari schemi organizzativi erano legati alle possibilità di un tempo. Oggi in nostro modo di vivere le relazioni interpersonali sono cambiate. Come è profondamente mutata la nostra qualità della vita. E non intendo sia necessariamente migliorata.

LA POSSIBILITA’ DI VIAGGIARE E IMPORTARE UN NUOVO STILE

Cominciamo dall’importanza delle nuove esperienze in giro per il mondo. Oggi viaggiare è una pratica ricorrente. L’importanza della multirazzialità, della condivisione, dell’attenzione data alle culture straniere, rappresentano un bagaglio imprescindibile per costruirsi un futuro. Ecco allora che la commistione sociale diventa un mantra di vita, e spesso le giovani coppie scelgono di sigillare la promessa in luogo per loro speciale, unico. E’ sempre più di moda il matrimonio in una grande capitale europea, piuttosto che su un isola esclusiva. Il che comporta una forte intimità dell’evento e un uso studiato e consapevole dei social per rendere fruibile l’evento a chi non è presente. Non è necessario che il matrimonio si concluda quel giorno. Una volta rientrati a casa gli sposi potrebbero bissare la cerimonia nel rispetto delle tradizioni di famiglia, magari riprendendo il mood del matrimonio. A quel punto potrebbero ad esempio allestire la location richiamando le particolarità del luogo scelto per il primo sì, stabilire un free code che ne richiami lo stile e scegliere dei souvenir come bomboniere. Questo genere di soluzione mi affascina moltissimo.

L’OMAGGIO ALLE ESPERIENZE DEL PASSATO

Vi è poi l’aspetto relazionale legato alle esperienze fatte in gioventù. Viaggiare molto, tuffarsi in esperienze formative e vivere i social come piazza di ritrovo sociale, implicano un’ampia struttura di contatti. In alcune occasioni il feeling può diventare amicizia non occasionale. Il matrimonio vorrà allora riunire tutte quelle amicizie coltivate negli anni, ma che non si è avuto l’occasione di vivere con quotidianità per via della distanza, di scelte di vita che hanno portato alla lontananza. Si prediligerà allora un parterre di invitati “colorato”, meno fedele alle vecchie convenzioni su parenti di secondo, terzo grado, e vecchi amici di famiglia con i quali non si hanno rapporti.

EVENTO RIGOROSAMENTE DIGITALE

Impossibile allontanare le nuove generazioni dall’uso del telefono. Per loro la condivisione di un momento sul proprio profilo social è cosa normale e scontata. Figuriamoci il giorno del loro matrimonio!!! E poi ancora inviti digitali in aggiunta alle partecipazioni cartacee, Book fotografico a raccogliere i selfie scattati durante il ricevimento, storie Instagram da conservare in evidenza. Per i volti noti della tv e per gli influencer addirittura la possibilità di condividere il wedding day con una testata giornalistica, piuttosto che con un programma televisivo. Addirittura i sondaggi su IG per scegliere i fiori, i centritavola, la wedding cake e, perché no, l’abito dello sposo. Il fatto che la generazione del digitale viva in maniera quasi simbiotica il rapporto con la rete fa sì che le loro aspettative non abbiano confini. Sono sempre aggiornati sulle nuove mode, sempre pronti a catturare gli ultimi trend. Non sono mai un passo indietro, ma sempre due avanti. Ecco perché per noi wedding planner sarà importante avere un dialogo esplorativo con le coppie ed entrare con fantasia nelle loro menti aperte al mondo e all’ultimissima moda.

NON PER ULTIMO UN RIGUARDO SPECIALE AL PIANETA

Le nuove generazioni, da Millennial alla Gen, alla Gen Z, sono cresciuti con l’obbligo morale di rimediare ai danni di un secolo di abusi. Ecco perché sarà importante lanciare un messaggio social di impatto zero. Preparativi rigorosamente nel rispetto dell’ambiente. Materiali eco compatibili e strutture organizzative “green”. Quando ci si espone in rete, piuttosto che sui propri social è fondamentale dare dimostrazione di serietà e rispetto. Gli ecologisti sono giustamente sul piede di guerra, e quanto pubblicato a favore dei nostri followers deve essere di ispirazione e di insegnamento. Dalle bomboniere con materiali riciclati all’albero piantato in occasione del “sì”.

Vedete amiche mie, non è detto che ciò che è nuovo non sia in accordo col valore sacro del matrimonio. Il vostro evento, come quello delle future generazioni, sarà speciale nella misura in cui rispecchierà la vostra volontà. Restare ancorati al rispetto rigoroso delle vecchie tradizioni non equivale a dare merito al momento. Ben venga chi abbia il desiderio di renderne merito. Ma dobbiamo accettare il grande, imponente cambiamento di fronte a noi.

Virginia Mòllica



×